Ricetta-Arancine-siciliane-con-carne

Arancine con carne - Ricetta Siciliana

🍅 Ingredienti:

Per la preparazione del riso:
1 kg di riso
2,5 lt di acqua
100 gr di burro
30 gr di sale
2 bustine di zafferano

Per la preparazione del ragù:
1 cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
2 foglie di alloro
un pizzico di chiodi di garofano
250 gr di carne di suino tritata
250 gr di carne di bovino tritata
mezzo bicchiere di vino bianco
salsa di pomodoro
200 gr di piselli surgelati
sale e pepe q.b.
250 gr di caciocavallo grattugiato

Per la panatura:
farina q.b.
pangrattato q.b.
acqua q.b.
olio di semi per la frittura.

🧑‍🍳 Preparazione:
Mettete tutti gli ingredienti per la preparazione del riso in una grande pentola antiaderente.
Accendete il fuoco e lasciate cuocere, a fiamma media, senza mai mescolare.
Fate andare avanti la cottura, fino a quando il riso non avrà assorbito tutta l’acqua.
Spegnete e versate il contenuto in una teglia, lasciandolo raffreddare. 

Procedete adesso alla preparazione del ragù.
In un tegame, soffriggete a fuoco lento la cipolla, la carota e il gambo di sedano tritati finemente.
Dopo pochi minuti, versate la carne tritata e fatela rosolare.
Poi, alzate la fiamma e sfumate col vino bianco.
Una volta evaporato, aggiungete l’alloro e i chiodi di garofano, i piselli e la salsa di pomodoro.
Aggiungete un po’ di acqua, quanto basta, aggiustate di sale e pepe e fate cuocere a fuoco lento per circa un’ora e mezza.
Spegnete, togliete le foglie d’alloro e lasciate intiepidire.
Aggiungete il caciocavallo e mescolate.
Sul palmo della mano, formate una pallina con una manciata di riso. Aprite la palla e riempitela con una polpetta di ragù.
Chiudete e compattate bene con mani ben umide.
Formate una pastella con acqua e farina, piuttosto liquida.
Passateci dentro gli arancini e finite la panatura con il pangrattato.
Friggete in abbondante olio caldo.
Gli arancini devono essere completamente sommersi dall’olio.
Tirate fuori gli arancini quando saranno ben dorati.
Disponeteli su della carta assorbente, fate intiepidire e servite.

Torna al blog